Primi anni

Fotografia d'archivio

1986 -  In un contesto industriale del passato nasce Eco-Zinder. Il suo Management, portatore di concetti quali efficienza e valorizzazione delle risorse, avvia il processo che La porta, all’interno dei comparti di riferimento, alla vetta delle aziende del riciclo. Passato e presente La vedono impegnata nel recupero dei rifiuti della lavorazione dei processi termici di fusione dei metalli non ferrosi, nonché di quelli provenienti dal settore galvanico, della gomma, dell’automotive e delle batterie.

 

Oggi

2014 -  Biotecnologie per l’ambiente: con il progetto METALBIOREC l’unita di R&D è impegnata nella messa a punto di un processo per il recupero dei metalli dai rifiuti di galvanica. I risultati incoraggianti spingono verso nuovi orizzonti.

2015 - Nasce MOA un progetto ambizioso ed articolato dove si concretizza la Circular Economy Strategy. Obiettivo che l’Unione Europea si è data per la salvaguardia dell’ambiente e delle risorse naturali.
2016 -  Si conclude il primo step del progetto MOA con l’acquisizione di importanti conoscenze in ambito fermentativo. Entro la fine del secondo semestre 2016 un ulteriore passo avanti con il progetto HMRT. Si riconferma la volontà di perseguire la mission originale: Produzione Sostenibile.
Eco-Zinder oggi
 

Zero Rifiuti e Riciclo totale contraddistinguono l’ambizioso progetto di produrre Materie Prime dai rifiuti, coronamento dell’ideale che ha motivato la nascita di Eco-Zinder.