La Ricerca

Riferimento italiano per il mercato del solfato e carbonato di Zn e fornitore di qualità di concentrati di Cu e Zn, non si arresta nella sua ricerca di miglioramento dei processi e delle soluzioni tecnologiche. Studia, in collaborazione con le principali Università italiane, nuovi metodi ecologicamente ed economicamente sostenibili finalizzati al riuso dei rifiuti industriali.

La Raffineria Biocompatibile

Biotecnologie e Galvanica
Biotecnologie e Integratori
Elettrochimica e Materie Prime


I Progetti

MetalBioRec

competitivit_2jpg

Collaborazioni

Distam ( Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari e Microbiologiche nella Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Milano)
DISPAA Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agroalimentari e dell'Ambiente Università degli Studi di Firenze

europa_1jpg

ecozinder_1jpg

Attività

1.Determinazione dei ceppi e delle condizioni di crescita e di adsorbimento
2.Individuazione delle condizioni di processo
3.Adsorbimento in bio-reattori
4.Trattamento acido per il recupero dei metalli

Progetto finanziato dal POR FESR 2007-2013-MIUR Ministero per l’Istruzione, Università e Ricerca insieme alla Regione Lombardia, riguardante l’impiego di microrganismi per la rimozione ed il recupero di metalli pesanti dalle acque reflue dell’industria galvanica.
Il bio-adsorbimento è una delle tecniche che Ecozinder sta sperimentando per la depurazione e il recupero dei metalli contenuti nei rifiuti. Nel caso del progetto METALBIOREC, l’attenzione è rivolta ai residui dell’industria galvanica. La realizzazione di un pilota ci ha consentito di approfondire gli aspetti applicativi del processo industriale, approfondimenti che sono la base di nuove prove che condurranno alla realizzazione di un processo ecologicamente-economicamente sostenibile, in linea con quanto la UE richiede ed auspica.

 

MOA

 

R.E.Fe
Recycling by Electrochemical Fermentation

Collaborazioni

Unimi dipartimento di Chimica Consorzio Italbiotec

Attività

1. Estrazione dell’acido organico per fermentazione;
2. Purificazione del sale di Zn/Cu proveniente dal processo
idrometallurgico;
3. Produzione del sale dell’acido organico

Obiettivo del progetto è lo sviluppo di un processo integrato biologico/elettrochimico per la produzione di sali organici di zinco e rame per il settore agricolo e dell’alimentazione animale. Materie prime sono i rifiuti provenienti dal settore agroalimentare e della fusione di metalli non ferrosi. Attraverso la reazione tra un acido organico, ed un sale di zinco e/o rame inorganico, si sono messe a punto le condizioni operative del processo di produzione. Si è inoltre valutata la fattibilità tecnico-economica, giungendo a risultati positivi, da cui partire per ottimizzare le rese.

refejpg

refe-loghijpg